Come controllare se un tagliando è stato eseguito davvero?

 In Buono a sapersi

Nell’articolo precedente, abbiamo spiegato cosa si intenda col termine tagliando auto o tagliando
moto, ossia gli interventi di manutenzione ordinaria, e programmata, di un’automobile o una motocicletta. In brevissimo, una serie di controlli dei liquidi, dei lubrificanti e delle componenti soggette a usura, e gli eventuali rabbocchi o sostituzioni dei liquidi o delle componenti arrivate a “fine corsa”.

Il tutto allo scopo di mantenere al meglio l’affidabilità e la sicurezza del mezzo.
Purtroppo può accadere che officine poco oneste non effettuino tutti gli interventi previsti per il tagliando, e debitamente fatturati al cliente. Non solo il cliente paga dei lavori non fatti e dei ricambi non montati, ma la stessa affidabilità del mezzo viene messa a repentaglio. O almeno la longevità del motore e delle principali parti meccaniche.

Esempi specifici possono essere la mancata sostituzione dell’olio motore, dove previsto dal tagliando, al posto della quale viene effettuato il solo rabbocco fino al livello massimo. Oppure la mancata sostituzione del filtro dell’aria o dell’olio, dove previste. O la mancata sostituzione delle candele, o delle cinghie, o della catena nel caso delle motociclette, in tutti i casi questi interventi siano previsti. Oppure l’utilizzo di liquidi e parti di ricambio di qualità inferiore a quelli prescritti dalla casa costruttrice.

Le officine, alle volte le stesse officine ufficiali delle concessionarie, possono fare queste scorrettezze abbastanza “a cuor leggero”. In primo luogo il cliente non sospetta che ci sia questo rischio, e quindi non si mette a controllare gli interventi effettuati, appena la vettura esce dal’officina. Dovrebbe pagare un secondo meccanico per effettuare i controlli. Non avrebbe senso, se un cliente ha motivo di dubitare della correttezza del solito meccanico, fa prima a fare il tagliando in un’altra officina, anche non della rete della casa costruttrice. Inoltre, se anche il cliente volesse contestare lavori non effettuati, l’eventuale causa legale avrebbe costi ben più alti del costo stesso del tagliando: la sola lettera di diffida dell’avvocato costerebbe più del tagliando.

Di fatto, i clienti si accorgono quasi per caso di tagliandi non effettuati a dovere: nel caso faccia un tagliando in un’officina ed il successivo in un’altra, col secondo meccanico che riscontra condizioni
delle parti soggette a sostituzione troppo degradate per essere state effettivamente sostituite nel tagliando precedente. Se questa situazione può portare a concreti sospetti sulla regolarità del tagliando precedente, è molto difficile trasformare questi sospetti in prove da sostenere in una causa civile. Ammesso e non concesso che vogliate imbarcarvi in una causa civile per un motivo del genere.

In estrema sintesi, i meccanici scorretti sono sicuramente una minoranza, ma se abbiamo la sfortuna di incappare in uno di questi, non è detto che ce ne accorgeremmo, e se ce ne accorgeremmo sarebbe comunque troppo tardi.

Per andare sul sicuro…

Per andare sul sicuro, possiamo invece affidarci alle officine della rete di Doctor Tagliando: tutto l’intervento sulla nostra vettura sarà effettuato davanti a una telecamera e ci verrà consegnata la chiavetta col filmato di tutte le opere di manutenzione effettuate.

Se, come spiegato nel capitolo precedente, dal 2002 il tagliando auto può essere effettuato “dovunque”,
meglio non effettuarlo “dovunque”, e puntare su Doctor Tagliando!

Recent Posts